CONDIVIDI
Regno Unito, may elezioni anticipate

Lo ha annunciato in tarda mattinata attorno alle ore 11 ora inglese il Premier Theresa May. Il leader dei Tories ha annunciato a Downing Street la sua intenzione di chiedere al Parlamento di sciogliere anticipatamente le camere per svolgere nuove elezioni il prossimo 8 di giugno.

Le prime parole della May hanno fatto riferimento alla situazione del dopo Brexit. Secondo l’attuale premier dei Tories è necessario anticipare le elezioni per non trovarsi in una situazione di instabilità durante le contrattazioni con l’Europa.

Il premier britannico ha bisogno della maggioranza dei due terzi della Camera dei Comuni per poter sciogliere le camere, oppure che non si formi un nuovo governo entro 14 giorni dal voto di sfiducia del Parlamento.

Arrivano anche le reazioni dell’opposizione. Secondo Jess Philips è l’occasione per cambiare verso al paese (annullare la decisione sulla Brexit), mentre secondo Andy Burnham, altro deputato laburista, i Tories pensano prima agli interessi del proprio partito.

In effetti la mossa della May sembra piuttosto essere orientata al consolidare il potere dei conservatori inglesi in un momento favorevole nel consenso popolare, piuttosto che una decisione assennata. Il rischio che i labour ribaltino la situazione è concreto.

Tuttavia ha riscontrato il parere favorevole del leader del Partito Laburista, Jeremy Corbin, che si è dichiarato lieto che il Premier voglia dare ai britannici un governo che faccia maggiormente gli interessi della popolazione. Tuttavia non sembra esserci unità nel maggior partito di opposizione.

Complimenti anche da Cameron che definisce la decisione coraggiosa.

LASCIA UN COMMENTO