Il Presidente del Consiglio, Matteo Renzi, si recherà in visita ufficiale a Teheran nel mese di aprile.
Iran e Italia, appena un mese fa, hanno firmato accordi commerciali per un valore di 17 miliardi di euro durante il soggiorno di 48 ore del presidente iraniano Rohani nel nostro paese.
Il “nuovo inizio” delle storiche relazioni tra i due paesi, annunciato a novembre dal sottosegretario allo Sviluppo Economico, Carlo Calenda, durante il suo viaggio a Teheran alla guida di una delegazione commerciale di 178 aziende, 20 associazioni imprenditoriali e 12 gruppi bancari, non era solo uno spot.
Il nostro paese è stato uno dei principali partner economici e commerciali dell’Iran prima delle sanzioni imposte scelleratamente dagli States, quando gli scambi annuali erano pari a 7 miliardi di euro rispetto ai “soli” 1.6 miliardi di euro attuali.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.