Cultura e Società

Cultura e Società
peppimo impastato

A SPASSO CON LA STORIA – Il 9 maggio 1978 la mafia uccideva Peppino Impastato, ma non il suo ricordo e il coraggio

Il 9 maggio del 1978, il giorno della morte di Aldo Moro, avvenne il delitto di Mafia che vide l'omicidio di Giuseppe Impastato, detto Peppino, trentenne di Cinisi che si batteva contro gli affari di Cosa Nostra e del boss Gaetano Badalamenti. Ci vorranno 24 anni prima di avere un colpevole.

Lista dei desideri: perché vale la pena farla

Igor Sibaldi, nato a Milano nel 1957 da padre ital...
lavoro, disoccupazione

La festa del lavoro che non c’è

Sono oltre 9,3 milioni gli italiani a rischio povertà. Cresce l'area del disagio sociale. Solo il 60,5% delle persone tra i 20 e 64 anni ha un lavoro.

Quella terrà che tremò a Portella Della Ginestra: 70 anni fa, in Sicilia, la prima strage di Stato. La storia e le ultime indagini.

70 anni fa l'eccidio di Portella Della Ginestra che portò alla morte di 14 lavoratori (e 30 feriti). Sono ancora molte le ombre sulla vicenda che inaugurò le stragi di stato dell'era repubblicana, ma qualcosa sta cambiando.

Conoscere la storia: quando è utile e quando è dannoso

Friedrich Wilhelm Nietzsche ha enunciato, in “Sull...

La lezione di Latouche: la necessità di decolonizzare l’immaginario

Il "decolonizzare l'immaginario" di Latouche, vuol dire smetterla di pensare in senso economicista, rimettendo l'economia al servizio della politica.
legge

La legge ammette l’esistenza del diavolo: cosa dice la scienza?

L'uso del termine "agita" da parte dei giudici meneghini, è una novità assoluta. L'esistenza del maligno, per così dire, viene riconosciuta per legge.

Il “diritto al sogno” è nulla: conta essere capaci di sognare

Il 'Corriere della Sera' ha pubblicato, in data 28...
Nicolai Lilin

Siria: Anche Nicolai Lilin si schiera contro i bombardamenti Usa (VIDEO)

La versione di Nicolai Lilin sulla guerra in Siria
Giovanni Sartori

Morto il costituzionalista e politologo Giovanni Sartori

E' morto oggi per un brutto male di cui soffriva da tempo Giovanni Sartori, uno dei massimi esperti mondiali delle scienze politiche.

PRIMA PAGINA

EDITORIALE