Cultura e Società

Cultura e Società

Giorgio Bassani, un autore che non merita di essere dimenticato

giorgio bassani

L'autore ferrarese che ha dato i natali a "Il giardino dei Finzi Contini" è stato dimenticato da gran parte del mondo della cultura italiana nonostante siano appena trascorsi i cent'anni dalla sua nascita. Il nostro tributo a Giorgio Bassani

La polarizzazione delle opinioni è la vera causa delle fake news?

Alcuni temi, quelli cosiddetti "divisivi", portano le persone a fare una scelta di posizione netta, schierandosi in modo radicale su posizioni opposte, quando ciò avviene emerge la tendenza a selezionare le notizie, cercando delle conferme alle proprie idee e ai propri pregiudizi: è così che certe notizie palesemente false possono essere credute da un gran numero di persone.

Mediterraneo: regione frammentata o “microcosmo” di sfide globali?

Il Mediterraneo è un "paradosso geopolitico".  Da un lato, centro di forti crisi; dall'altro, piattaforma globale di connettività economica, energetica e infrastrutturale  tra Europa, Africa e Asia.

Caos Nucleare: se Le Iene riportano l’Italia nel medioevo scientifico

nadia toffa le iene

Nella terra di Fermi, Pontecorvo, Majorana, Amaldi e Segrè sembra che la volontà di insegnare o educare alla scienza sia stata sepolta da ignobili visioni anti-scientifiche con tendenze ultra-complottiste. È il caso del servizio delle Iene andato in onda questa settimana a cura di Nadia Toffa.

Cent’anni di Thelonious Monk, il genio del Bebop

thelonious monk

Cento anni fa nasceva Thelonious Monk: eccentrico quanto enigmatico, il geniale pianista del Nord Carolina può essere annoverato, pur nella particolarità della sua musica, come uno dei fondatori del Bebop. Sicuramente una delle più grandi menti della storia del Jazz, ne raccontiamo brevemente la storia.

Crimea: la storia della penisola dai tempi antichi al giorno d’oggi

Storia della Crimea

La storia della Crimea tra antichità, epoca moderna e contemporanea; dall'epoca post-sovietica al referendum.

Il delirio del CIO: i videogiochi come sport

Dire che i videogiochi sono sport è un delirio e, come tale, è un sintomo di un malessere profondo, ovvero un cattivo rapporto con il proprio corpo, dovuto alla diffusa tendenza a vivere completamente "nella testa". I videogiochi, che sono costruiti per poter misurare delle performance, fatto che rende possibile confrontarle, possono essere organizzate in modo da costituire un'attività agonistica, ma mai sportiva. Sempre che non si consideri sufficiente sforzo fisico quello compiuto dai giocatori mediante le dita.

King Crimson: Profeti di un cielo senza stelle (1969-1975)

King Crimson

Eclettici e tormentati nella loro lunga storia i King Crimson nascono a cavallo tra gli anni Sessanta e Settanta, dopo i Beatles e i Pink Floyd, ma precursori delle sonorità più dure del rock degli anni successivi.

55 anni fa la scomparsa di Enrico Mattei. Chi voleva la sua morte, e perché?

Cinquantacinque anni fa avveniva la morte, in circostanze rimaste sempre molto oscure, del Presidente e fondatore dell'ENI, Enrico Mattei. Chi voleva la sua morte, e perché?

100 anni dalla ritirata di Caporetto: riflessioni e attualità

Cent'anni dopo, Caporetto è ancora un nome che evoca infausti ricordi. Un minuscolo paesino che non è più territorio nazionale, è stato teatro di un qualcosa che rimarrà nel nostro immaginario collettivo.

   

PRIMA PAGINA

EDITORIALE