Editoriali

Editoriali

Totò Riina, il capo dei capi di “Cosa Nostra”, è morto

Totò Riina è morto. Arrestato il 15 gennaio del 1993 dopo 24 anni di latitanza, era ancora considerato dagli inquirenti il capo indiscusso di Cosa Nostra.

L’Italia è fanalino di coda in Ue per colpa dei Katainen e delle “considerazioni politiche” della BCE

Jyrki Katainen

L'Italia non ha bisogno di fare le "riforme strutturali" per crescere. Ce lo dimostrano la vittoria del No al referendum costituzionale di dicembre e le ramanzine sui conti pubblici di Jyrki Katainen.

Italia, la Grande Sventura! Come ripartire dopo il disastro totale

Italia fuori dai mondiali, il CT Ventura

La grande Sventura occorsa all'Italia lunedì scorso, non qualificandosi al prossimo mondiale dopo sessant'anni può essere una grande occasione per il nostro movimento calcistico per rilanciarsi dopo anni di chiaroscuri. Resta però il danno economico e psicologico che Ventura e Tavecchio hanno provocato con la loro incapacità tecnica e dirigenziale.

Apec 2017: Cari giornalisti, c’è vita oltre il Russiagate

putin apec 2017

Nuovo incontro tra i presidenti di Usa e Russia al Summit 2017 dell'APEC in Vietnam, ma non c'è nulla di nuovo sotto il sole. La stampa però sembra essere concentrata soltanto sui rapporti tra Mosca e Washington, ignorando tutto ciò che può nascere da vertici economici come questo, importanti per la maggior parte della popolazione mondiale.

55 anni fa la scomparsa di Enrico Mattei. Chi voleva la sua morte, e perché?

Cinquantacinque anni fa avveniva la morte, in circostanze rimaste sempre molto oscure, del Presidente e fondatore dell'ENI, Enrico Mattei. Chi voleva la sua morte, e perché?

Referendum Lombardo-Veneto, autonomia e dintorni…

zaia veneto referendum

Ben venga l'autonomia a patto che faccia gli interessi di tutti, del Nord come del Sud e non sia un ritorno alle idee del periodo bossiano, che strizzano l'occhio alla politica di Angela Merkel.

Manovra finanziaria 2018: dobbiamo pure commentarla?

Anche quest'anno la solita presa in giro. Di 20 miliardi, 16 vanno a evitare l'aumento dell'IVA e i restanti 4 a finanziare il resto. Padoan parla di "crescita". Ma non ci crede più nemmeno lui.

Legge elettorale, una camicia cucita su misura per il trasformismo di Renzi

Matteo Renzi

Che il potere davvero logori chi non lo ha, come diceva la buonanima di Andreotti? È forse il caso di Renzi. Con un nuovo colpo di mano, il segretario del PD è pronto a reimpadronirsi della politica italiana. La nuova legge elettorale verrà votata dai due rami del Parlamento con la fiducia. Un atto ...

Gli attributi di Craxi a Sigonella restano l’ultimo sussulto di una piccola grande potenza decaduta

Bettino Craxi

Sono passati trentadue anni dal celeberrimo episodio della base di Sigonella, quando Bettino Craxi, presidente del consiglio italiano trattò da pari a pari con l'allora presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan. L'orgoglio esibito da Craxi in quel di Siracusa non era un fenomeno episodico, frutto ...

Caso catalano e autodeterminazione dei popoli, qualcosa non torna

Catalogna

Non esiste Spagna senza Catalogna e Catalogna senza Spagna. Storia, cultura, lingua o soldi e ideologia politica, su quali basi si fonda il presunto diritto all'autodeterminazione della classe dirigente di Barcellona?

   

PRIMA PAGINA

EDITORIALE