Editoriali

Editoriali

In memoria di quella tragica domenica sera in Irpinia

A quattro anni da quel giorno di infinito dolore ma anche di lacrime d'ordinanza e di retorica "istituzionalizzata", ricordiamo ancora una volta, con grande commozione, chi non c'è più e celebriamo l'amore e l'eroismo di quegli adulti che, nel momento fatale del volo e dell'impatto, si fecero scudi umani per i propri cari più piccoli e, cingendoli in un abbraccio, gli salvarono la vita.
Libia: Macron Haftar Serraj

Emmanuel Macron impone la pax francese in Libia. E l’Italia si ritrova beffata

Nel desolato panorama libico odierno, forse, solo il fallimento dell'intesa voluta da Macron potrà dare all'Italia nuove prospettive di salvezza.
Cassano Addio

Addio Cassano, e a mai più rivederci!

Antonio Cassano appenderà le scarpette al chiodo. Ha smesso, a modo suo, come lo hanno fatto in tanti. Ce ne faremo una ragione...
Libia, Macron, Craxi

Libia ed immigrazione: Emmanuel Macron e Bettino Craxi pari non sono

Alla fine degli Anni ‘80 Bettino Craxi, noto per l...

Per amore di Paolo Borsellino e dei vecchi sogni

Se il 1992, con quelle speranze dilaniate dal tritolo, è il punto di partenza della disaffezione istituzionale che ha consentito ai "magliari" in doppiopetto di procedere alla svendita del Paese, questo 2017 è l'anno del disorientamento politico, economico e giudiziario. Un ricordo del giudice Paolo Borsellino e alcune riflessioni sulle recenti vicende giudiziarie.

Ius soli: Gentiloni chiama Renzi e poi lo affonda

La batosta alle amministrative e i calcoli salva-p...

Il Vesuvio continua a bruciare da tre giorni

Il Vesuvio continua a bruciare. Il fronte di fuoco si estende per circa due chilometri. Nella nottata alcune abitazioni, tra i comuni di Torre del Greco ed Ercolano, sono state sgombrate precauzionalmente. La situazione sul territorio regionale è particolarmente critica: complessivamente sono 100 gli incendi che vedono impegnate quasi 600 persone

La “Gabbia” svuotata di Paragone e la normalizzazione dei talk show

La puntata del 28 giugno è stata, infatti, l'ultima del popolare programma condotto da Gianluigi Paragone, in onda su La7. Amare le ultime parole di Gianluigi Paragone: “Ringrazio chi da casa ci ha seguito, l'editore e il nuovo direttore Andrea Salerno, anche se La Gabbia non rientra più nei suoi piani editoriali. Va bene così. Chiudiamo qui i battenti: ha vinto il ciaone. E con questo ciaone ci salutiamo”.

PRIMA PAGINA

EDITORIALE