Politica Europea

Politica Europea
Kownacki

Polonia: Kownacki come Piskorski, accusato di rapporti con la Russia dal Frankfürter Allgemeine Zeitung

Bartosz Kownacki, un funzionario del Ministro della Difesa polacco, è stato accusato di avere legami con i gruppi di destra filorussi e soprattutto con Mateusz Piskorski, dopo che si erano recati a Mosca come osservatori internazionali polacchi delle elezioni del 2012.
Donbass: nasce la Malorossija

Donbass: a Donetsk nasce la Malorossija

Da repubbliche autoproclamate adesso le regioni autonomiste del Donbass mirano a fondare un vero e proprio stato alternativo all'Ucraina. I fondatori della Malorossija mirano a fondare uno Stato sociale con elementi di democrazia diretta. Reazioni ostili da Kiev, Berlino e Parigi. Russia accoglie senza ricorrere ad alcuna dichiarazione.
Putin-Trump: Ucraina e Donbass

G20: Putin, Trump ed il mancato accordo sulla situazione ucraina

Al G20 è stata annunciata l’istituzione di un canale permanente di comunicazione tra Mosca e Washington, che lavorerà sulla questione ucraina e sul Donbass. Nascono proteste e critiche dai media ucraini per il mancato invito a Poroshenko al vertice.

Migranti: fallimentare il vertice a tre a Trieste. Scontri dentro e fuori il PD dopo le ultime rivelazioni su Matteo Renzi

Mentre la "trilaterale" a Trieste si conclude con un nulla di fatto, Matteo Renzi si ritrova di nuovo al centro delle polemiche, per la questione migranti.
Trump, Putin, Poroshenko

G20: il mancato invito di Poroshenko mette Kiev in fibrillazione

G20 di Amburgo, primo incontro tra Vladimir Putin e Donald Trump. Poroshenko non è stato invitato, e per l'Ucraina scatta il campanello di allarme.

Vertice di Tallinn: anche Germania e Belgio contro l’apertura di nuovi porti. Dietro front dell’Austria

A Tallinn le prospettive per l'Italia appaiono tutt'altro che rosee, con la Germania che si unisce al fronte dei paesi intenzionati a chiudere i loro porti.
Brexit: May contro Juncker

Brexit: prove tecniche di divorzio tra Londra e Bruxelles

Sono iniziate le (lunghe) trattative del Regno Unito con l'Unione Europea per sancire le modalità dell'uscita di Londra dall'unione politica. Nodo principale resta quello dei cittadini europei residenti su suolo britannico. Intanto la May ha ritirato il paese britannico dalla Convenzione di Londra sulla pesca.

Migranti: l’Austria pronta a schierare l’esercito al Brennero, Spagna e Francia a bloccare i porti

Il 2017 ha visto, in soli tre mesi, l'Italia accogliere più migranti di quanti ne siano arrivati in tutto il 2016. Dura polemica fra Juncker e Tajani.

Anche la BCE lo ammette: se il debito pubblico è denominato in valuta nazionale è impossibile fare default

Uno studio tecnico condotto da due economisti della Banca Centrale Europea arriva alle stesse conclusioni di coloro che chiedono la disgregazione della zona Euro: "In un'economia con la propria valuta fiat, l'autorità monetaria e l'autorità fiscale possono assicurare che il debito pubblico denominato nella moneta fiat nazionale non possa fare default, ossia che i titoli di Stato maturi sono ripagabili in valuta corrente".

PRIMA PAGINA

EDITORIALE