Lavoro

Lavoro

La civiltà del lavoro? Non è più cosa nostra

L'antica ed apprezzata civiltà del lavoro italiana non esiste più. Il jobs act, riforma del lavoro di stampo ultraliberista, che avrebbe dovuto aprire le porte del mondo del lavoro a migliaia, se non milioni di disoccupati, ha di fatto incrementato il precariato più totale. Abolito l'articolo 18, e resi possibili i licenziamenti indiscriminati, ora è possibile perdere il lavoro da un momento all'altro, per motivi "economici" o "disciplinari".

Commemorazione tragedia Marcinelle: è scontro tra Salvini e Mattarella

matteo salvini

Il Capo dello Stato, Sergio Mattarella, nel sessantunesimo anniversario della tragedia di Marcinelle, ha ricordato come anche gli italiani siano stati migranti. Il leader della Lega, Matteo Salvini, non ha gradito il confronto e su twitter ha scritto: "si vergogni". Allo scontro ha preso parte anche Roberto Saviano. Le polemiche si sono inasprite ulteriormente sui social dopo il messaggio del presidente della Camera, Laura Boldrini. Dura la replica del popolare attore Jerry Calà: "Non paragoniamo nostri emigrati per piacere! Loro chiusi in baracche da cui uscivano solo per lavorare e rientravano per farsi da mangiare".

Se questa è la crescita…

Austerità, manovre recessive, stipendi sempre più bassi, sofferenze bancarie in aumento, blocco dei prelievi. Questa è la realtà economica italiana ed europea. Ma non c'era la crescita?

Giungla neoliberista, la Ue dà ragione ad Abercrombie: a 25 si è già troppo vecchi per lavorare

La UE dà ragione ad Abercrombie: chi vuole solo giovani dipendenti è autorizzato a licenziarli al compimento dei 25 anni.

Calano le assunzioni stabili, boom del lavoro a chiamata

Il lavoro è sempre più precario. I rapporti di lavoro stabili rappresentano oggi il 23,1%, poco meno di uno su quattro. Un dato anche peggiore rispetto a quello del mese di aprile. Nel giugno del 2015 erano l 33,3%, uno su tre.

L’Italia dei record (negativi): aumentano poveri e neet

lavoro, neet

In Italia la percentuale dei Neet, ovvero i giovani tra i 15 e i 24 anni che non lavorano, è al 19,9% nel 2016, un livello nettamente superiore alla media dell'eurozona dell'11,7% e di quella dell'Ue a 28 dell'11,5%. La povertà assoluta tocca quasi il 12%.

Lavoro: Valido il licenziamento via Whatsapp

Secondo una pronuncia del Tribunale di Catania, un dipendente può essere licenziato con un messaggio via Whatsapp perché si tratta, comunque, di una comunicazione scritta che, peraltro, consente anche di dimostrare l’avvenuta ricezione e la lettura del testo

Darsi fuoco: forma di protesta atroce o pura disperazione?

Settimo Torinese, signora si dà fuoco

Il caso di Concetta Candido, 46 anni, di Settimo Torinese, ricoverata in condizioni molto gravi dopo essersi data fuoco nell'atrio della sede dell'Inps di corso Giulio Cesare a Torino, perché non riusciva a ottenere il sussidio che le spettava dopo essere stata licenziata a gennaio dal titolare della pizzeria nella quale lavorava da dieci anni, ha riportato sotto i riflettori un fenomeno tragico che merita attenzione.

“PrestO”: il ritorno dei voucher, dal Pd con furore

I voucher, usciti dalla porta, sono rientrati dalla finestra. Non più sotto forma di ticket ma sotto le mentite spoglie di veri e propri contratti di lavoro. Si chiamano prestO, acronimo che sta per prestazione di lavoro occasionale.

Reddito di cittadinanza o diritto al lavoro? Sudditi consumatori o cittadini lavoratori?

E' vista sempre più come una misura di sinistra il reddito di cittadinanza. Ma storicamente la sinistra propugnava il diritto al lavoro...

   

PRIMA PAGINA

EDITORIALE