Sport

Sport

Libri sotto l’ombrellone: sei provinciali di lusso

sei provinciali di lusso

Tempo di letture estive sotto l'ombrellone e l'Opinione Pubblica vi segnala sei volumi dedicati alle "provinciali" di casa nostra.

I gufi e la “Schadenfreude”. L’esagerazione di Buffon

'Schadenfreude' è una parola tedesca che non ha un corrispettivo in italiano, tanto che per tradurla è necessaria una parafrasi: Wilco W. van Dijk e Jaap W. Ouwerkerk, gli autori della succitata opera, la definiscono "l'immagine speculare dell'invidia", cioè "quella sensazione di felicità che si prova quando un'altra persona va incontro a una sventura". Colui che gode della sfortuna altrui non è in tal caso parte attiva, ma semplicemente uno spettatore.

La fine di un’era. 25 anni fa l’ultima Coppa Mitropa

Mitropa Cup

25 anni fa si giocava a Foggia l'ultima Coppa Mitropa. Un'edizione particolare, che si inseriva in un contesto geopolitico in drastica evoluzione.

Libreria: M. L’orgia del potere, chi è davvero Jorge Mendes

Pippo Russo, Jorge Mendes

Nella sua nuova opera il sociologo prestato al calcio Pippo Russo traccia un’interessante controstoria di quello che può essere considerato come il vero padrone del calcio mondiale: il “super agente” Jorge Mendes.

Il caso del doping russo. Un libro ci spiega cosa è successo l’estate scorsa a Rio

Yulia Efimova piange dopo i fischi a Rio 2016

Il piccolo ma ben documentato saggio di Enrico Vigna ci consegna una visione diversa dei fatti che hanno estromesso la Russia dalle paralimpiadi e escluso gran parte degli atleti russi dalle gare di atletica a Rio 2016.

“La versione di Gipo”, un libro per raccontare il grande Viani

Gipo Viani

Il Gipo Viani di Facchinetti è un personaggio che unisce l’istrionismo e la freddezza di Mourinho, l’abilità affaristica di Moggi e la sfrontatezza mondana di Bobo Vieri. È stato tutti e tre insieme. È stato molto di più.

Ciclismo in Africa: il battaglione eritreo trionfa a Luxor

La squadra cicilistica dell'Eritrea arriva prima alla Luxor-Luxor, gara di 57,8 chilometri, precedendo i concorrenti algerini, ruandesi ed etiopici.

Il 17 gennaio 1942 nasceva Muhammad Alì

Il 17 gennaio 1942 nasceva Cassius Clay, poi divenuto Muhammad Alì, icona del pugilato non soltanto americano ma di tutto il mondo.

Spagna ’82. Storia e mito di un mondiale di calcio

Potrebbe quasi sembrare supreflua una recensione, dopo il ventottesimo posto che il libro in questione ha ottenuto nel nostro "classificone" prenatalizio, sinonimo di qualità dello scritto. Ma questo volume di Alberto Guasco merita qualche parola di presentazione. Il libro è una minuziosa e quantom...

Nostalgia canaglia: perché è sbagliato paragonare calciatori e squadre di epoche diverse

nostalgia - maradona e pelè

Dai tempi di Giuseppe Meazza a quelli di Lionel Messi tutti gli appassionati di calcio tendono a mitizzare la propria epoca e i propri beniamini.

   

PRIMA PAGINA

EDITORIALE