Acea

Anche nel campo delle forniture energetiche, le novità in termini di marketing e di promozioni non sono mai poche. Ne dà una prova concreta Acea, un operatore che sta puntando molte delle sue risorse sul mercato libero, e sulla conquista di una fetta sempre più ampia di consumatori. Siccome dal 1 luglio 2020 l’opzione del libero mercato diverrà l’unica disponibile per i cittadini della Penisola, è bene farsi trovare attrezzati, quando avverrà anche l’ultima fase della migrazione dal mercato a maggior tutela. E Acea si sta preparando a dovere, tra obiettivi futuri e prezzi all’ingrosso, che renderanno ancor più conveniente rivolgersi a questo operatore.

Acea come Noi: l’offerta con prezzi all’ingrosso

Chi conosce la situazione relativa al mercato libero, sa bene che questa opzione rappresenta una ghiotta fonte di risparmio per le famiglie. Una fonte di risparmio che, però, dipende in gran parte dalle logiche e dalle politiche di ogni singolo fornitore di energia. Da questo punto di vista, Acea promette di mettere sul piatto proposte convincenti per i consumatori. E in questo caso si parla, nello specifico, di Acea come Noi: presente tra offerte di luce e gas sul sito ufficiale, la campagna darà la possibilità ai clienti di usufruire dell’energia fornita ad un prezzo all’ingrosso, quindi estremamente concorrenziale.

Il tutto condito da una strategia promozionale diverse dal solito: niente testimonial speciali per Acea come Noi, dato che il vero protagonista di queste offerte è il consumatore. Chiaramente l’obiettivo dell’azienda è convincere gli utenti a migrare verso questa proposta, con lo scopo di aumentare il proprio bacino di clienti, portandolo da 1,3 milioni a 1,7 circa. Siccome si parla di un’offerta attiva su tutto il territorio nazionale, è facile immaginare che questi numeri verranno raggiunti. Secondo le previsioni del Piano Industriale di Acea, ciò dovrebbe accadere entro il 2022.

Il lato digital della campagna di Acea

La campagna Acea come Noi è frutto di un piano molto importante, al punto che questa azienda spenderà circa 2 milioni di euro per finanziarla. Eppure si tratta di cifre ben investite, considerando che riuscirà a coprire praticamente tutto il territorio, e lo farà attraverso i canali più gettonati. Non solo radio e Tv, ma anche Internet, perché Acea ha scoperto il suo lato digital nel momento più opportuno. Non a caso, pure il sito web di Acea dedicherà uno spazio piuttosto ampio alla campagna in questione, secondo una logica che oramai vede al primo posto la multicanalità. Inoltre, chi vorrà potrà attivare l’offerta direttamente dal portale Internet di Acea, rendendo dunque smart le operazioni. Ci si trova quindi di fronte ad alcune scelte strategiche che confermano questa anima digitale dell’operatore, già battezzata grazie al sito e all’app MyAcea, che può essere scaricata dai market dei principali sistemi operativi mobile.

 

*L’articolo può contenere suggerimenti di natura commerciale

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.