turchia isis capodanno

Fra ieri e oggi le autorità turche hanno arrestato decine di uomini sospettati di stare organizzando attentati terroristici. Solo a Bursa, città della Marmara sono state arrestate 38 persone. Nella capitale Ankara altri 29 sono stati messi in stati di fermo. Molti degli arrestati non sarebbero di nazionalità turca, presenti anche alcuni europei.

Secondo le autorità i soggetti messi in stato di fermo sarebbero legati all’ISIS, i presunti terroristi stavano organizzando dei nuovi attentati destinati a colpire durante i festeggiamenti del Capodanno 2018. Ciò avviene a un anno dall’attentato terroristico al Night Club Reina, che lo scorso Capodanno aveva causato 39 morti a Istanbul per mano di Abdulkadir Masharipov.

A causa di queste minacce il governo turco ha disdetto i festeggiamenti pubblici per accogliere l’anno nuovo ad Istanbul e Ankara.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected].

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.