CONDIVIDI

I senatori John Mc Cain e Lindsey Graham si sono recati a Kiev per portare sostegno ai golpisti ucraini, promettendo che il 2017 sarà l’anno in cui l’America regolerà i conti con Putin, che verrà, a dir loro, sconfitto sui campi di battaglia dell’Europa Orientale. “Se Putin vince in Ucraina, allora può invadere il resto del mondo” ha detto McCain. “La vostra lotta è la nostra lotta” ha aggiunto, rivolto ai golpisti. “Tornati a casa, spingeremo affinché venga affrontato il problema. È tempo per loro di pagare un prezzo pesante”.

Graham, prima asserisce che “i russi dovranno pagare un prezzo elevato: è ora che smettano di aggredire gli altri Paesi” poi si atteggia a moderato, asserendo che “la nostra lotta non è contro il popolo russo, ma contro Putin”.

McCain, dal canto suo, ha ribadito: “Credo che alla fine vinceremo. Faremo tutto il possibile per fornirvi ciò che è necessario per la vittoria. D’altro canto, i successi che abbiamo ottenuto, li dobbiamo non alle attrezzature, ma al vostro coraggio. Il mondo sta guardando: non possiamo permettere che Vladimir Putin abbia successo qui, perché se riesce qui, riuscirà in altri paesi”.

Mc Cain ha concluso ribadendo che per lui Putin ha davvero manipolato le elezioni americane, e che (anche) per questo vanno incrementate sia le sanzioni contro Mosca, che gli aiuti militari ai Paesi amici dell’America, fra cui l’Ucraina.

Che dire? L’odio di McCain è soci non è razionale, dato che, se davvero Putin avesse manipolato le elezioni americane, facendo vincere i Repubblicani, McCain, essendo un Repubblicano per coerenza dovrebbe chiedere che i propri compagni di partito, a partire da Trump, di rassegnare le proprie dimissioni.

Le uscite di Mc Cain, che di fatto delegittimano Trump, e rimproverano a Obama solamente di essere stato troppo buono con Putin, dimostrano, ancora una volta, che il vero scontro in America non è quello fra Democratici e Repubblicani, ma fra realisti e neocon. Nel primo schieramento troviamo Trump e Kissinger, nel secondo Soros, la Clinton e Mc Cain.

Putin, a suo tempo, liquidò McCain con poche, semplici parole.

Le parole di Trump, in riferimento a Putin, sono di tutt’altro tipo, rispetto a quelle di McCain e soci. Nell’ultimo messaggio, a proposito della rinuncia del presidente russo a espellere diplomatici americani, in risposta alle provocazioni di Obama, Trump ha detto: “ho sempre saputo che Putin è molto intelligente. Ottima mossa dilatoria”.

Massimiliano Greco

CONDIVIDI
Nato a Siracusa, si occupa prevalentemente di politica estera e strategia. Ha scritto "Battaglia per il Donbass" (Anteo Edizioni, 2014) https://pagineirriverenti.wordpress.com/

3 COMMENTI

  1. Bellissimo il commento di Putin, chiunque chiuso in una fossa per 5 anni sarebbe impazzito…
    ecco il senatore mccaine …. Putin è semplicemente un Grande …
    E’ qui la differenza tra gli americani e i russi … i russi sono persone serie … gli altri solo pupazzi.

  2. ….ma chi è questo senatore IDIOTA…..chi l ha votato???……spero che lui presto vada in Donbass vedremo se ritorna a fare l imbecille e a parlare a sproposito caro senatore IDIOTA !!!…..il commento di Lotti è giustissimo e mi associo….

  3. Credo che questa specie di idiota verra’ sconfessato da Trump molto presto.
    dire “i russi dovranno pagare un prezzo elevato: è ora che smettano di aggredire gli altri Paesi” fa solo che ridere… e’ esattamente quello che hanno fatto gli americani per 15 anni e piu’ dopo la coduta del muro di berlino… oppure dire :” “Credo che alla fine vinceremo. Faremo tutto il possibile per fornirvi ciò che è necessario per la vittoria. D’altro canto, i successi che abbiamo ottenuto, li dobbiamo non alle attrezzature, ma al vostro coraggio” dimostra che e’ un inetto visto che non hanno vinto da nessuna parte, nessuna , ne in Afganistan,ne in Iraq ne in Libia, e ora neanche in Siria … solo un imbecille di questa portata non si rende conto del fallimento della politica estera americana … avra’ fatto anche il soldato in Vietnam (tra l’altro hanno perso anche li) ma forse lo avevano usato per spalare l’immondizia …non credo che a uno cosi potessero dargli anche un fucile a salve… sarebbe stato pericoloso anche per i suoi commilitoni .

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non accendere flames e di mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@opinione-pubblica.com

LASCIA UN COMMENTO