penna classe uomo

Essere un uomo di classe significa curare parecchio i dettagli e lo stile in generale, perché sono elementi che contano molto. Chi vuole riuscire a creare un’immagine di sé molto elegante e impeccabile, dunque, deve puntare non solo sugli abiti ma anche sugli accessori.

Questi ultimi sono a dir poco indispensabili, per poter curare la propria immagine e colpire sempre chi ci osserva. Tra i vari dettagli che non possono mancare nella lista di un vero “gentleman” c’è un oggetto a cui è impossibile rinunciare: una penna di alta classe, da avere sempre con sé per qualsiasi evenienza.

Nell’era degli smartphone e del digitale, infatti, la scrittura a mano rappresenta quasi un’arte perduta, quindi saperla padroneggiare con una penna di qualità aggiunge un ulteriore bonus d’immagine. Per questo oggi vedremo la storia di due marche famose come la Parker e la Montblanc.

La storia della penna Parker

Quello delle penne Parker è un marchio di alto livello riconosciuto in tutto il mondo, per via della sua classe e della sua grande eleganza. Le origini di questo accessorio risalgono alla fine dell’800: precisamente al 1889, ovvero la data di nascita di questa penna.

In realtà il percorso delle Parker è stato abbastanza travagliato: nata dal senso di colpa del suo inventore, a quei tempi rivenditore di stilografiche scadenti, questa penna non ebbe un successo immediato. Data la bontà dell’idea, però, Parker impiegò poco per trovare un finanziatore in grado di supportare la creazione di questo accessorio così particolare, nonché coperto da brevetto.

Già nel 1918 la Parker aveva raggiunto un fatturato record, pari a circa un milione di dollari. Il mito di quest’azienda è vivo ancora oggi, circondato dall’atmosfera tipica degli accessori di lusso: adesso queste penne possono essere personalizzate e ordinate online su siti come Axonprofil. Insomma le penne Parker sono degli oggetti il cui fascino non passa mai di moda.

La storia della Montblanc

Un’altra penna dal valore storico ineccepibile è la Montblanc: un vero e proprio status symbol tedesco che, al pari delle Parker, oggi rappresenta il top in quanto a brand di penne. Più giovani rispetto al marchio americano, le Montblanc nascono nel 1924 e impiegano davvero poco tempo per conquistare le platee mondiali: gran parte del merito va alle tecnologie all’avanguardia usate per la costruzione, e ovviamente alla sua oramai tradizionale forma a sigaro. Non si parla di una penna snella o minimale, ma di un accessorio che riesce ad esprimere forza e decisione.

La Montblanc divenne famosa soprattutto perché era quella usata dai manager di tutto il mondo: una tradizione proseguita nei decenni, per mano di personalità di spicco come Ernest Hemingway e Barack Obama. Un’altra caratteristica di questa penna è l’aver mantenuto intatto negli anni il suo design: questo l’ha resa un’autentica icona senza tempo, capace di comunicare lusso e stile.

Dalle Parker alle Montblanc, si parla sempre di accessori e idee regalo di gran classe: un oggetto perfetto per gli uomini che vorrebbero spiccare per eleganza.