Rivolta Houthi, conflitto in Yemen

Non si ferma la guerra che ha coinvolto quella che una volta veniva chiamata l’Arabia Felix. Gli Houthi che hanno preso il potere in Yemen continuano la loro battaglia contro il potere saudita, rappresentato dall’ex presidente Hadi. Hadi spodestato nel 2015 dalla ribellione degli Houthi, setta zaidista dello sciismo, ha causato la reazione di Riyad e dei suoi alleati.

Il governo golpista ha annunciato di aver lanciato un missile a breve gittata contro una delle postazioni militari dell’Arabia Saudita. La notizia è stata confermata anche dalla tv di Stato della monarchia araba, che ha dichiarato di aver intercettato un missile terra-aria con uno dei suoi scudi.

Il conflitto dopo i numerosi tentativi di tregua e di proposte di pace ha ripreso ad accendersi dopo la vicenda di Ali Abdullah Saleh. Ex presidente che dal 2015 sosteneva gli Houthi e che è stato assassinato dopo aver dichiarato lo scorso dicembre l’intenzione di voler lasciare la coalizione anti-saudita.

Non è la prima volta che missili yemeniti riescono a colpire dei bersagli sauditi. Quasi certamente la rivolta yemenita è sostenuta militarmente dalla Repubblica Islamica dell’Iran, in quella che è l’eterna lotta tra le due maggiori potenze del mondo islamico, la Monarchia Saudita con la sua ideologia wahhabita e la Repubblica Islamica, punto di riferimento istituzionale e politico del mondo sciita.

L’Arabia Saudita ha mostrato nel conflitto con lo Yemen degli Houthi tutte le sue difficoltà militari, tuttavia dispone di mezzi superiori rispetto ai ribelli, lo dimostra l’ultimo bombardamento di dicembre scorso che ha ucciso 150 civili in sei giorni nella regione meridionale della penisola araba. Dal 2015 sono oltre 5000 i civili morti nel conflitto.

UN COMMENTO

  1. I sauditi sono molto bravi a centrare obiettivi civili come alberghi,ospedali, mercati civici,scuole, cimiteri, funerali, ma per il resto sono delle nullita’.
    Nonostante questa “superiorita’” tecnilogica il loro problema e’ psichico…sono in realta’ dei ritardati mentali che non sanno realmente usare le tecnologie che acquistano….se hanno centrato questo missile sicuramente l’operatore non era saudita ma sionista o americano.
    E questo la dice lunga di che popolo sia quello saudita… beduini buoni solo a guidare cammelli

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome