Instagram, il social network fotografico di proprietà di Facebook (è stato acquistato il 9 aprile 2012 da Mark Zuckerberg per un miliardo di dollari tra denaro ed azioni), ha rimosso il video postato sul suo account dal leader ceceno Ramzan Kadyrov.

Nel filmato censurato per “violazione delle regole del social network” e per “mancanza di rispetto per altre persone”, Kadyrov mostrava l’ex premier Michail Kasyanov attraverso il mirino di un cecchino.

Durissima la replica del “Re guerriero”: “Non appena ho scritto qualche parola sui cani da guardia degli Stati Uniti, il post è stato rimosso: ecco la tanto amata libertà di parola americana”.

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: [email protected]

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome