giovedì, 2 Febbraio 2023 15:38

Il generale NATO Petr Pavel alla presidenza della Repubblica Ceca

Pavel è stato eletto presidente della Repubblica Ceca con il 58,33% delle preferenze. Ha superato Andrej Babiš, che si è fermato al 41,67%

Ucpi: “Solidarietà a Cospito per denuncia incivile barbarie regime 41 bis”

I penalisti italiani esprimono “apprezzamento e sostegno” per l'azione non violenta con la quale Alfredo Cospito denuncia il regime del 41 bis

Firma contro Zelensky a Sanremo: la petizione contro la spettacolarizzazione della guerra

Questa è la petizione firmata da illustri personaggi che contestano la spettacolarizzazione e militarizzazione del Festival di Sanremo

L'EDITORIALE

Stanno portando l’Italia in guerra

0
Medvedev
“Uno sciocco raro”. E' l'appellativo affibbiato al ministro della Difesa italiano, Guido Crosetto, da Dmitrij Medvedev, vice presidente del Consiglio di sicurezza russo. “Non ci sono molti sciocchi nelle strutture di potere in Europa - ha scritto Medvedev su Telegram - Il ministro della Difesa italiano ha definito la fornitura di veicoli blindati e altre armi all'Ucraina un modo per evitare la Terza guerra mondiale, uno sciocco raro”. Parole al vetriolo anche per l'esecutivo britannico: “I vicini del ministro nel malvagio regno nebbioso con il complesso dell'impero sono andati anche oltre. Insistono sul fatto che tutti gli armamenti che la Nato ha a disposizione dovrebbero essere forniti a Kiev 'subito'. E jet da combattimento, centinaia di carri armati e sistemi missilistici a lungo raggio. Come se questo fosse l'unico modo per evitare l'espansione russa e una nuova guerra mondiale”. Secondo il vice presidente del Consiglio di sicurezza russo, “difendere un'Ucraina che nessuno vuole in Europa non salverà il Vecchio mondo decrepito da eventuali ritorsioni. In secondo luogo, se dovesse scoppiare una terza guerra mondiale, non si tratterebbe, ahimè, di carri armati e nemmeno di jet da combattimento, in quel caso sicuramente tutto andrebbe in macerie”. Ma, conclude Medvedev, ridicolizzando Crosetto e gli inglesi, “cosa aspettarsi da un imprenditore con un'istruzione superiore incompiuta e dai suoi stupidi vicini, che durante la pandemia si ubriacavano proprio sul posto di lavoro, al numero 10 di Downing Street”. A memoria non si ricordano ministri del 'Belpaese' presi in giro in questo modo da figure di primo piano di potenze straniere.[...]

Tensione a Memphis dopo la diffusione del video dell’uccisione di Nichols

I manifestanti hanno bloccato entrambe le corsie del ponte I-55 a Memphis, dopo la diffusione del video del pestaggio di Tyre Nichols

La missione africana di Lavrov

Lavrov ha iniziato il suo viaggio in Sudafrica, che a breve parteciperà a manovre militari congiunte della marina insieme a Cina e Russia

OPINIONI

Ungheria: la deriva pericolosa dell’Europarlamento

All'Ungheria è stato appiccicato il bollino nero di “autocrazia elettorale”, non meritevole dei fondi europei. E' una deriva molto pericolosa

Draghi affonda come il Titanic

Draghi salirà domani al Colle per riferire a Mattarella dopo il passaggio di oggi in Senato che ha di fatto sancito la fine dell'esecutivo

Le vere ingerenze straniere nella politica italiana

Dal secondo dopoguerra in poi, la politica italiana e tanti governi sono stati sempre sottoposti alle pesanti ingerenze degli Stati Uniti

CULTURA E SOCIETÀ

TERRORISMO & GUERRE

MONDO

Sergej Lavrov: “Gli Stati Uniti perseguono la fine della storia attraverso il dominio”

0
Il ministro degli Esteri russo Lavrov ha accusato gli Stati Uniti di voler di raggiungere ‘la fine della storia’ con il loro dominio totale

ECONOMIA E LAVORO

Stampa

Consulta uffici stampa Asr: nel contratto Sanità ennesima violazione della legge 150/2000

0
La Consulta degli uffici stampa dell’Associazione Stampa Romana denuncia l’ennesima violazione della legge 150/2000, in occasione del rinnovo del contratto del comparto della Sanità pubblica sottoscritto lo scorso 2 novembre

ITALIA IN CRISI

A Modena non passa l’O.d.G. pro Assange

0
Il Consigliere Comunale di Modena Sociale Beatrice De Maio ha chiesto il riconoscimento dello status di rifugiato per Julian Assange. La maggioranza ha bocciato l'Ordine del giorno.

COMUNITÀ EUROPEA

FOCUS

Feriti due israeliani a Gerusalemme

Due israeliani sono stati feriti ieri a Gerusalemme, a colpi d'arma da fuoco. A sparare è stato un ragazzino palestinese. La tensione è alta

“Per una vita di appagamento”: il libro bianco sui diritti umani in Cina

“Per una vita di appagamento” spiega nel dettaglio il fondamento logico e filosofico dell’approccio della Cina ai diritti umani

Nucleare: a Vienna si cerca l’intesa

Presso l'hotel “Palais Coburg” a Vienna sono ripresi da qualche giorno i colloqui per il rilancio dell'accordo sul nucleare siglato nel 2015

Vladimir Putin: “L’Occidente vuole obbligare il mondo a vivere secondo le proprie regole”

Il 17 giugno si è tenuto l’atteso intervento del presidente russo Vladimir Putin al Forum Economico Internazionale di San Pietroburgo, che, nonostante il boicottaggio delle potenze occidentali, ha visto un’ampia partecipazione da parte delle delegazioni di almeno 140 Paesi provenienti da tutti i continenti.

Il contesto storico di piazza Tienanmen

La cosiddetta "strage" di Piazza Tienanmen - che non fu vera strage ma piuttosto guerriglia urbana tra manifestanti e forze armate - è l'arma mediatica principale che, a distanza di trentatré anni dagli eventi, i media statunitensi e britannici utilizzano, seguiti acriticamente dal circuito mainstream dell'Europa continentale, per ricordare all'opinione pubblica che il nostro, malgrado tutto, è ancora il migliore dei mondi possibili.

DOLCE VITA

POLITICA

CRONACHE

ESTERI

CALCIO & SPORT

OPINIONI & ANALISI

Domani il faccia a faccia tra Draghi e Conte

0
Domani il faccia a faccia tra Draghi e Conte. Grillo, nel frattempo, ha preferito svicolare, concentrandosi sul suo ex protetto, Luigi Di Maio

MOTORI

A SPASSO CON LA STORIA