Moderna fa causa a Pfizer e BioNTech, accusandoli di aver violato brevetti fondamentali per l’innovativa piattaforma tecnologica mRna, alla base dei vaccini contro il Covid-19 dell’azienda biotech americana.

“Questa tecnologia rivoluzionaria è stata fondamentale per lo sviluppo del vaccino mRNA Covid-19 di Moderna, Spikevax – si legge nel comunicato -. Pfizer e BioNTech hanno copiato questa tecnologia, senza il permesso di Moderna, per realizzare Comirnaty”.

“Stiamo intentando queste cause per proteggere l’innovativa piattaforma tecnologica mRna in cui siamo stati pionieri, in cui abbiamo investito miliardi di dollari e che abbiamo brevettato nel decennio precedente la pandemia di Covid-19”, ha commentato Stephane Bancel, Ceo di Moderna.

Gli atti sono stati depositati presso il tribunale distrettuale degli Stati Uniti per il distretto del Massachusetts e presso il tribunale regionale di Dusseldorf in Germania . La battaglia per la proprietà intellettuale sui diritti mRNA entra nel vivo.

L’azienda statunitense ritiene che Pfizer e BioNTech abbiano copiato due elementi centrali: “Quando il Covid è emerso né Pfizer né BioNTech avevano il livello di esperienza per lo sviluppo dei vaccini mRNA e hanno consapevolmente seguito Moderna nello sviluppare i loro vaccini”.

A marzo del 2022, la società aveva ribadito che che non avrebbe mai fatto valere i suoi brevetti per i vaccini utilizzati nei 92 paesi a basso e medio reddito. Tuttavia si aspettava che Pfizer e BioNTech rispettassero i suoi diritti di proprietà intellettuale ed era pronta a considerare “una licenza commercialmente ragionevole” in caso di richiesta per gli altri mercati. Cosa che hanno mai fatto.

“Riteniamo che Pfizer e BioNTech abbiano copiato illegalmente le invenzioni di Moderna e abbiano continuato a utilizzarle senza autorizzazione” – ha affermato Shannon Thyme Klinger, Chief Legal Officer di Moderna – Al di fuori dei 92 paesi, Moderna si aspetta che Pfizer e BioNTech compensino Moderna per l’uso continuo da parte di Comirnaty delle tecnologie brevettate di Moderna”.

Ernesto Ferrante
Giornalista professionista, editorialista, appassionato di geopolitica

Gentile Lettore, ogni commento agli articoli de l'Opinione Pubblica sarà sottoposto a moderazione prima di essere approvato. La preghiamo di non utilizzare alcun tipo di turpiloquio, non alimentare discussioni polemiche e personali, mantenere un comportamento decoroso. Non saranno approvati commenti che abbiano lo scopo di denigrare l'autore dell'articolo o l'intero lavoro della Redazione. Per segnalazioni e refusi la preghiamo di rivolgersi al nostro indirizzo di posta elettronica: redazione@opinione-pubblica.com.

Inserisca il suo commento
Inserisca il Suo nome