Vladimir Putin

Ormai praticamente ultimate le operazioni di scrutinio per l’elezione della Duma; con oltre il 92% delle schede scrutinate, ormai possiamo darvi per certa la vittoria di Russia Unita, il partito di Putin, che si attesta attorno al 55%. Con molto distacco, segue il KPRF, il partito comunista e patriottico russo, attorno al 13%; di pochi decimali è la differenza col partito liberale.

L’affluenza alle urne a due ore dal voto era di circa il 40%, alle elezioni del 2011 era del 60,2.

Al partito di Putin sono andati circa 25 milioni di voti. “La situazione è difficile e la gente vuole stabilità, e sa che le vuote promesse non servono a nulla” è stato il commento di Putin. Quattordici partiti politici hanno preso parte alle elezioni della Duma di Stato.

Per la prima volta, si votava anche per le amministrative. Nelle prossime ore vi aggiorneremo anche su quei risultati.

Massimiliano Greco

 

Avatar
Nato a Siracusa, si occupa prevalentemente di politica estera e strategia. Ha scritto "Battaglia per il Donbass" (Anteo Edizioni, 2014) https://pagineirriverenti.wordpress.com/